Come ristrutturare una cucina: la check-list definitiva

A modern kitchen with dark painted cabinets and flat roof windows

La cucina è il cuore della casa, luogo di raccoglimento, pausa e condivisione che evolve insieme a te e a chi conta di più per te.

Rinnovare la cucina è l'occasione per creare un luogo pieno di vita, curato nei particolari, dai mobili agli accessori alla luce naturale che la farà risplendere tutti i giorni.

Per affrontare un progetto così importante con serenità, è importante avere bene in mente questi cinque passi essenziali:

  1. progettare la cucina nuova valutando i tuoi desideri e necessità
  2. ottimizzare il budget, a seconda del tipo di lavori da eseguire
  3. curare ventilazione e illuminazione naturale
  4. organizzare gli spazi, per renderli funzionali e accoglienti
  5. completare la cucina con gli accessori.

Rinnovare la cucina: da dove iniziare e come procedere

Per iniziare a immaginare la tua cucina, prepara due liste: desideri e necessità. Per esempio:

  • desideri più spazio, più mobili contenitori? Vuoi un ambiente raccolto o aperto agli altri spazi di casa, dedicato solo a cucinare o dove pranzare e cenare con gli amici? Analizza e prendi nota delle abitudini di tutti
  • devi rifare impianti, posare piastrelle, installare nuove finestre o cambiare l’accesso a un balcone? Osserva tutto e scrivi la seconda lista.

Le liste inizieranno a rivelarti gli interventi necessari e quelli sui quali trovare il giusto compromesso, considerando anche il budget.

Per valutare l’investimento, pensa al futuro. Se la tua casa attuale è quella in cui abiterai a lungo, puoi prepararti a un rinnovo più importante, oppure puntare a un intervento più essenziale se hai in mente di cambiare casa. Se pensi che prima o poi traslocherai, tieni a mente che le case luminose si vendono più velocemente e mantengono il loro valore più a lungo nel tempo.

Costi di ristrutturazione della cucina: come ottimizzare il budget?

Cucine piccole, medie o grandi non corrispondono necessariamente a budget in proporzione: una cucina piccola potrebbe comportare un investimento notevole se prevedi un rinnovo totale o se scegli un particolare modello o marca. I preventivi saranno la tua guida iniziale.

Parte del budget e del tempo necessari includono gli eventuali interventi di demolizione e ricostruzione di impianti, pareti, introduzione di più finestre e punti luce. Non rinunciare alla luce dall’alto: esalterà tutti gli altri lavori di rinnovamento della cucina e ti assicurerà più luminosità durante tutta la giornata.

Ricorda di verificare con un geometra o un architetto se e quali permessi ti servono per rinnovare casa.

Ventilazione e illuminazione naturale degli ambienti

La cucina è un ambiente che ha bisogno di un ricambio d’aria efficace, aspetto sul quale non scendere a compromessi se vorrai uno spazio accogliente e sicuro.

Anche la possibilità di sfruttare la luce naturale è essenziale: l'uso razionale dei punti di ingresso della luce, di tende e tapparelle permette di avere sempre la quantità di luce necessaria oltre a evitare ombre che potrebbero, per esempio, rendere meno funzionale il piano di lavoro.

Avere più finestre è la soluzione ideale: per non rinunciare allo spazio che ti serve, puoi inserire le finestre per tetti VELUX oltre a quelle a parete e ottenere la luminosità ideale e il ricambio d'aria migliore, essenziale in cucina per liberarti più velocemente di fumi, odori, vapore e temperature alte tipici di questo ambiente.

Il segreto è l’effetto camino: combinando le finestre a parete con quelle sul tetto l’aria calda salirà in modo naturale e uscirà dall’alto, dando così alla cucina una ventilazione più veloce. E la stanza avrà un’aria più pura e salubre, anche mentre cucini.

Inoltre, con il sistema VELUX ACTIVE puoi controllare il ricambio d'aria grazie al monitoraggio automatico dei livelli di CO2, umidità e temperatura. I sensori intelligenti del sistema trasmettono le notifiche importanti sul tuo telefono e ti permettono di intervenire quando vuoi per aprire o chiudere finestre e tapparelle, ma puoi anche affidarti al controllo automatico che gestirà tutti i prodotti in autonomia.

Il sistema è semplice da attivare e arriva già configurato: puoi installarlo anche da te e garantire alla tua nuova cucina il clima e la qualità d'aria migliori di sempre.

Come organizzare gli spazi in cucina in modo efficiente

L’altro aspetto fondamentale di cui tenere conto durante la ristrutturazione della cucina è la disposizione degli spazi. Organizzare con attenzione gli ambienti significa soprattutto avere un’area comoda e funzionale: il piano o i piani di lavoro devono restare il più possibile liberi da accessori o strumenti che usi poco.

Questo significa avere spazio sufficiente per riporre tutto quel che usi, dalle pentole ai cibi fino agli strumenti: indicalo in modo chiaro a chi progetterà la tua nuova cucina.

Disposizione funzionale: consigli di interior design

Cucina lineare, a L, a ferro di cavallo o con isola: in ogni caso va privilegiata l’efficienza, cioè la possibilità di muoversi in modo agevole tra lavelli, piano cottura, forno, frigorifero.

L’equilibrio è la chiave: lo spazio tra questi elementi non deve essere eccessivo o ridursi troppo per non complicare il lavoro di chi sta cucinando.

Accessori per arredare la cucina

Il tocco finale? Aggiungi tutti gli oggetti che garantiscono ordine e bellezza, magari coordinati per colore e stile: contenitori per sapone, spugne e posate, taglieri, sottopentole e vassoi, fino ai tessili come grembiuli e asciugamani.

Una cucina nuova infatti è anche l'occasione per rinnovare o completare gli accessori che la renderanno ancora più bella e funzionale, partendo da pentole e padelle, teglie, piatti e posate, robot da cucina e altri utensili.

Ora conosci tutti i passaggi per creare una cucina che dia stile e atmosfera alla casa e che sia funzionale e sana. Puoi già immaginarla con nuove finestre che la riempiano di luce e aria fresca e pulita, ogni giorno: inizierai ad amare la tua cucina ancora prima di iniziare i lavori.