Una cucina a doppia altezza che fa entrare il giardino in casa

Una cucina a doppia altezza che fa entrare il giardino in casa

IconGuarda il video completo

La proprietaria di questa villa indipendente alle porte di Torino invece ha sempre avuto le idee chiare su quali dovevano essere le caratteristiche della casa dei suoi sogni. Da quando si è trasferita in Italia per amore e per crescere qui la sua famiglia, ha sempre voluto vivere in una casa con un ampio giardino e che avesse come cuore pulsante il suo spazio preferito: la cucina.

Uno spazio di condivisione per la famiglia

Pia Weinsmeister ci accoglie offrendoci dei deliziosi muffin alle fragole che ci rivelano da subito le sue più grandi passioni: la cucina e il giardinaggio. Ecco perché nella casa dei suoi sogni la zona giorno doveva essere il centro della casa: un luogo dove tutta la famiglia si potesse riunire per godere dei momenti di condivisione dopo le lunghe giornate trascorse a lavoro.

“Essendo liberi professionisti, io e mio marito Daniele passiamo molto tempo fuori casa nel nostro studio. Per questo volevamo uno spazio che ci garantisse dei momenti di incontro e condivisione con tutta la famiglia. Allo stesso tempo, volevamo avere la possibilità di goderci appieno il nostro meraviglioso giardino esterno, così abbiamo deciso di utilizzare molta superficie vetrata nel progetto di questa cucina” - racconta Pia.

La cucina è aperta sulla zona giorno dove Pia e Daniele hanno posizionato il salotto e una zona relax che gode della luce zenitale proveniente dalle due finestre VELUX® installate. Tutti gli spazi della casa vibrano attraverso i giochi di luce che si creano con i raggi del sole in tutte le ore del giorno.

La luce esalta il gioco con i volumi

Il progetto della casa doveva seguire la predisposizione e le geometrie del terreno: una prima sfida considerando che si trattava di un lembo di terra stretto e lungo.

“L’architettura della casa doveva essere molto geometrica a causa della forma del terreno. Per questo all’interno abbiamo deciso di giocare con i volumi per dare ampiezza agli spazi. A me sono sempre piaciute le cucine a doppia altezza e così ho voluto realizzarne una nella mia casa di famiglia” - spiega Pia.

“Inoltre, per movimentare gli ambienti abbiamo deciso di creare molte aperture per far entrare la luce naturale in ogni ambiente della casa. In cucina abbiamo sia delle finestre che permettono alla luce di entrare dall’alto, sia un’enorme vetrata che ci separa dal nostro giardino. La luce che entra in questa stanza da ogni lato e in ogni momento del giorno disegna i volumi e fa stare bene tutta la famiglia”.

“Quando faccio i compiti in cucina riesco a concentrarmi meglio” - confessa Luca, figlio maggiore di Pia. “Mi piace stare in cucina perchè mi posso godere la vista sul nostro giardino e sulla piscina, che è la mia zona preferita della casa”.

Annullare la separazione tra interno ed esterno

“Mi piace molto cucinare per la mia famiglia e quando sono a casa passo molto tempo in cucina. Per questo volevo che da qui fossero visibili tutti gli ambienti della casa: il piano superiore, dove abbiamo una stanza da gioco e da studio per Luca e Matteo, è reso visibile dalla vetrata che lo separa dalla zona giorno a doppia altezza.”

Nello studio al piano superiore, altre quattro finestre VELUX® permettono l’ingresso di ulteriore luce naturale che passando attraverso la vetrata arriva fino al cuore della casa, nella cucina al piano terra.

L’enorme vetrata verticale che separa la cucina dal giardino lascia entrare i colori accesi della primavera inoltrata e l'azzurro intenso dell’acqua della piscina, annullando così la separazione tra dentro e fuori.

Il giusto ricambio d’aria

Tuttavia, una cucina così centrale in una casa di famiglia deve garantire un giusto ricambio d’aria per permettere di vivere gli ambienti in condivisione. Insieme all’architetto, Pia ha voluto trovare una soluzione che le garantisse un aiuto nella gestione dei cattivi odori.

“Volevo una cucina centrale come ambiente della casa ma non volevo che un elemento come una cappa potesse spezzare i volumi che avevamo creato. Per questo abbiamo deciso di installare una finestra VELUX® direttamente sopra l’angolo cottura, per avere il giusto ricambio d’aria durante la preparazione delle pietanze e per permettere una ventilazione ottimale degli ambienti, grazie all’effetto camino dato dall’apertura sul tetto.”

Inoltre Pia ha scelto di abbinare alle finestre VELUX® anche le tende e tapparelle per regolare la luce negli ambienti a piacimento durante le giornate di luce più intensa.

“Per noi è molto importante poter vivere l’esterno e la natura anche restando in casa, ci fa stare bene. E quando siamo entrati per la prima volta nella casa in costruzione ci siamo guardati increduli, non credevamo che fosse davvero nostra, ci sembrava un sogno divenuto realtà”.

Nel lembo di terra alle porte di Torino, Pia e suo marito hanno potuto costruire la casa della loro famiglia, ma è stata la luce naturale a renderla a tutti gli effetti la casa dei loro sogni.

“In queste giornate accendiamo solo un paio di luci, perché c’è questa finestra gigante che fa arrivare la luce del sole dentro e si sta bene!”

Articoli correlati

Mostra tutti gli articoli