{{property.PropertyName}}
{{property.casePropertiesSelected[0].PropertyValue}}
Progetto: Element Design gmbh; Foto: Kasia Jackowska

Il concetto di trascorrere una giornata immersi nel paesaggio - ma in un confortevole bivacco - è stato inventato da Maria Wilhelm, direttrice generale di Millstätter See Tourismus GmbH insieme al designer Roger Aeschbach di element design gmbh a Basilea e ai loro team per un concorso annuale di innovazione nel turismo organizzato dal governo austriaco. Il progetto, insieme ad altri cinque tra le oltre ottanta proposte, è stato premiato e generosamente finanziato.

Il Lago di Millstatt è, insieme ad altre destinazioni di vacanza nella regione austriaca di Kärnten, noto per i suoi panorami pittoreschi: acque blu profonde circondate da boschi e montagne.

Sette piccoli chalet per due persone si trovano in posizioni privilegiate intorno al lago: alcuni direttamente sulla riva, altri in cima alla montagna, tutte con splendide viste. La concorrenza all'interno della regione è grande, così come la necessità di concetti di turismo chiari e progressivi. Concentrarsi su un'esperienza consapevole della natura con le persone amate è il marchio della regione del Lago di Millstatt, che compare in vari progetti sviluppati da Millstätter See Tourismus insieme al design degli elementi. Il progetto del bivacco fa parte di un concetto più ampio, che unisce diversi attori del settore turistico.

 Chalet per le vacanze al Lago di Millstatt con le finestre per tetti VELUX
Progetto: Element Design gmbh; Foto: Kasia Jackowska

Maria Wilhelm

direttrice generale di Millstätter See Tourismus GmbH

Tempo e attenzione sono la cosa più preziosa che puoi dare a qualcuno. E la cosa più romantica da fare è guardare insieme le stelle, trascorrere del tempo all'aperto e tornare per la notte in uno spazio minimalista e ben progettato, con le viste della natura e del cielo come uniche decorazioni, e assolutamente senza tecnologia.

Progetto: Element Design gmbh; Foto: Kasia Jackowska

Un design modesto con tetto spiovente, una facciata completamente vetrata e finestre per tetti che si aprono verso il cielo è stato realizzato da Elementdesign, un ufficio di Basilea che si occupa di concetti spaziali per turismo e musei. La forma deriva dal "rifugio primitivo", un concetto immaginario e romantico di prima abitazione - un rifugio minimo per l'uomo nella natura.

Gli chalet dispongono solo di mobili di base. In realtà un mobile copre la maggior parte delle funzioni: letto, cassetti, spazio per riporre le valigie e una mensola per bicchieri, lampada o libri.

L'interno è rivestito con assi di larice meravigliosamente profumati.

Piante e sezioni

Progetto: Element Design gmbh; Foto: Kasia Jackowska

Le pareti e il tetto hanno una semplice struttura in legno con un rivestimento in pino. Sono ben isolati e retroventilati, il che permette un buon clima d'estate e, con i riscaldatori elettrici, una buona temperatura interna anche d'inverno.

Poiché il rivestimento in pino avvolgeva l'intero edificio e l'intera struttura è più sottile rispetto alle abitazioni standard, non è stato possibile utilizzare soluzioni tipiche.

Grazie all'utilizzo di elementi prefabbricati in legno, la costruzione di un rifugio, compresi i mobili integrati, ha richiesto solo due settimane. Il primo chalet è stato aperto al pubblico a maggio 2017, gli altri nel corso dell'estate.

Prodotti VELUX utilizzati in questo progetto
Finestra per tetti VELUX GGL
Dettagli prodotto

Dettagli progetto

Progetto: Chalet per le vacanze mobili
Ubicazione: Kärnten, Austria 
Architetto: Element Design GmbH
Anno: 2017
Foto: Kasia Jackowska

 

Scarica il pdf del progetto