{{property.PropertyName}}
{{property.casePropertiesSelected[0].PropertyValue}}
planimetria del luogo
Progetto: Dreiplus Architekten ZT GmbH

Il ghiacciaio del Dachstein, una montagna alta 2700 m nella regione austriaca della Stiria, offre una delle più spettacolari e più ampie sulle Alpi. 250 m sotto la cima di questo massiccio ripido e roccioso, nella neve eterna, un minuscolo rifugio di fortuna offriva un riparo agli alpinisti. Si chiamava Seethalerhütte in onore del precedente padrone di casa, che ha gestito il rifugio per mezzo secolo. 

Nel 2016 si è tenuto un concorso per la sostituzione del rifugio. Dreiplus Architekten ZT GmbH ha vinto con un concetto modesto ma potente di un edificio che si fonde perfettamente con le rocce circostanti. Gli architetti, Stephan Hoinkes e Thomas Heil, hanno voluto mantenere il carattere di un rifugio di montagna, in contrapposizione ai ristoranti panoramici pensati per le esigenze del turismo di massa. I lavori di costruzione sono iniziati nell'estate del 2017 con il getto dei solai sotterranei in cemento. Il rifugio ha aperto a Natale 2018.

L'edificio cambia colore allo stesso modo del paesaggio roccioso in cui si trova: dorato al mattino, diventa grigio chiaro al sole di mezzogiorno, risplende al tramonto per sfumare in un blu profondo e nero dopo il crepuscolo. L'ingresso principale è al piano terra, così come la cucina e la zona pranzo. Ai due piani superiori, accessibili solo nel pomeriggio, si trovano sono le camere da letto e l'appartamento privato dei gestori.

Ogni piccolo dettaglio è pensato per garantire la massima funzionalità e tutto il comfort necessario in condizioni alpine.

Rifugio di montagna sul ghiacciaio del Dachstein con finestre per tetti VELUXProgetto: Dreiplus Architekten ZT GmbH; Foto: Kasia Jackowska

Stephan Hoinkes

architetto Dreiplus Architekten

Il rifugio sembra una roccia, ma non è stato progettato per avere questo aspetto. La forma è semplicemente il risultato della funzione. Le facciate inclinate permettono alla neve di scivolare verso il basso e danno ai pannelli fotovoltaici a sud un orientamento migliore.

Progetto: Dreiplus Architekten ZT GmbH; Foto: Kasia Jackowska

Gli architetti hanno svolto ricerche approfondite su progetti simili già realizzati e, di conseguenza, hanno deciso di mantenere le cose il più semplici possibile: formati di finestre standard, maniglie e dettagli costruttivi altamente razionali. Le finestre per tetti sono montate sulla facciata secondo la prassi consueta di VELUX, leggermente sporgenti in avanti dalla superficie. Il risultato di una decisione tecnica crea un fantastico gioco di ombre al sole.

La facciata, così come la parte esterna degli infissi, è realizzata in zinco grezzo. Non esiste vernice che prevenga l'invecchiamento. L'obiettivo era ottenere un aspetto monolitico.

Piante e sezioni

Progetto: Dreiplus Architekten ZT GmbH; Foto: Kasia Jackowska

La struttura dell'edificio è semplice ed efficace. I materiali all'interno riflettono la costruzione: le camere da letto in legno grezzo sono accoglienti e hanno un buon odore, le assi chiare sui pavimenti incoraggiano a camminare a piedi nudi.

Molto prima dell'alba, in una delle massicce rocce scure del Dachstein iniziano a brillare piccole luci, gli ospiti scendono dai loro letti a castello e, dopo un'abbondante colazione, partono alla conquista delle vette.

Prodotti VELUX utilizzati in questo progetto
Finestra a bilico
Dettagli prodotto
Finestra manuale con doppia apertura
Dettagli prodotto

Dettagli progetto

Progetto: Rifugio di montagna
Ubicazione: Ghiacciaio del Dachstein, Austria
Architetto: Stephan Hoinkes e Thomas Heil / Dreiplus Architekten ZT GmbH
Anno: 2018
Foto: Kasia Jackowska

 

Scarica il pdf del progetto